Avvisi

  • SALDO QUOTA DI ISCRIZIONE  :  Si ricorda a chi non avesse ancora provveduto al SALDO della quota di iscrizione del settore agonistico e della Scuola Calcio per la stagione calcistica 2015-2016 che il termine ultimo per provvedere a tale pagamento è fissato per venerdì 8/1 p.v.
  • IL PROGRAMMA DEGLI ALLENAMENTI STAGIONE 2015-2016  :  Questo il programma degli allenamenti presso il Centro Sportivo Superga

News

IL PROF PORCELLA: «UNA SQUADRA DI GIOCATORI DAVVERO PROFESSIONALI»




Ciampino (RM) – Ha curato e tirato a lucido il “motore” del Città di Ciampino. Se l’Eccellenza non ha accusato praticamente nessuna flessione e soprattutto nessun guaio fisico in una stagione che ha visto la capolista del girone B primeggiare in campionato e arrivare alla semifinale regionale della Coppa Italia, molto del merito va al certosino lavoro fatto dal professor Giuseppe Porcella. Cosentino d’origine, 29 anni, Porcella (che fu introdotto nel calcio dilettante dall'attuale allenatore della Vis Artena Mirko Granieri «con cui mi sento tuttora» dice il “prof”) è alla sua sesta stagione al City e con il club dei presidenti Cececotto e Fortuna ha vissuto tutte le tappe dell’incredibile scalata dalla Seconda categoria alla promozione in serie D. «Ero al Cinecittà Bettini e un allenatore mi convinse a venire qui – racconta Porcella –. Al Città di Ciampino ho trovato un bellissimo ambiente, con la società c’è un rapporto speciale tanto che il club mi ha affidato la responsabilità della preparazione fisica di prima squadra e Juniores regionale, ma anche la responsabilità dell’attività motoria della Scuola calcio oltre che la conduzione, da allenatore, del gruppo dei 2005». Insomma Porcella è una presenza fissa nei pomeriggi di lavoro infrasettimanali del Superga e ora si gode le risultanze di una stagione che con l’Eccellenza è stata semplicemente fantastica. «Il gruppo ha dimostrato grande disponibilità al lavoro e atteggiamenti davvero professionali. Abbiamo cercato di curare ogni singolo dettaglio e i ragazzi hanno fatto lo stesso anche nei momenti al di fuori della seduta di allenamento quotidiana. Siamo stati fortunati nel non subire infortuni, al di là di qualche incidente a livello traumatico. E poi c’è stata grande unità di intenti con tutto lo staff tecnico, aspetto estremamente importante per la buona riuscita di tutti i lavori sia fisici che tecnici». Il periodo dei sette pareggi dopo la sfortunata sfida di Coppa col Cassino non ha allarmato più di tanto lo staff del Città di Ciampino. «Per la parte atletica usufruiamo di uno strumento GPS che ci ha quotidianamente fornito il “polso” della situazione dell’intero gruppo. Avevamo messo nel conto già a fine novembre che i ripetuti impegni di Coppa uniti a quelli di campionato avrebbero potuto portare ad un periodo di flessione, ma la squadra anche a livello mentale ha dato sempre risposte confortanti». La chiusura di Porcella è dedicata a qualche curiosità sui singoli. «Citro non sa cosa sia la soglia del dolore, è uno che avendo subito tanti traumi riesce a “passare sopra” anche a situazioni che per altri sarebbero insostenibili. Per quanto riguarda il piano squisitamente atletico Martinelli e Panella sono due che assorbono alla grande la fatica, ma in questi due anni mi ha sorpreso il tipo di approccio al lavoro di capitan Carnevali che non ha mai fatto pesare il suo “curriculum” e anzi, quando noi stessi gli abbiamo detto di rallentare o evitare alcune fasi dell’allenamento, ha voluto comunque partecipare al lavoro assieme al resto gruppo e non ha mai cercato scappatoie come avrebbe potuto fare uno con la sua esperienza calcistica».

Comunicati

social